Share with your friends










Inviare

I pannelli fotovoltaici rappresentano una buona soluzione per l’autosostentamento energetico. Tuttavia, bisogna fare i conti con i costi di installazione e di manutenzione. Vediamo quando, e in quali paesi europei, conviene maggiormente avere il fotovoltaico in casa.

Rispetto per l’ambiente e risparmio sulla bolletta di casa, nonché un’autosufficienza energetica, che sembra quasi un miraggio del futuro. Invece, tutto questo è il presente, e si chiama fotovoltaico.

Ma, realmente, quando conviene installare un impianto del genere? Prima di rispondere a questa domanda, però, è opportuno aprire una piccola parentesi, per comprendere meglio il funzionamento di un pannello fotovoltaico. Del resto, prima di acquistare – tu mi insegni – bisogna informarsi e approfondire, valutando pro e contro. Specie, come in questo caso, se la spesa prevista ha un certo impatto economico.

Cos’è un impianto fotovoltaico?

casa con impianto fotovoltaico

Ed eccoci a parlare di autosostentamento energetico. Bisogna, come detto poc’anzi, definire il fotovoltaico, prima di parlare di costi, di manutenzione e di detrazioni fiscali.

Brevemente, un impianto fotovoltaico è un’istallazione che, tramite la luce del Sole, è in grado di ottenere, e restituire, energia elettrica. Chiaramente, un impianto del genere è complesso, ed è anche composto da parecchi elementi. Io, per ovvie ragioni – non è un blog di ingegneria edile – non ho intenzione di illustrarti ogni singolo componente, ma due, che reputo di estrema importanza, non posso fare a meno di citarli.

  • Inverter
  • Pannelli fotovoltaici

I pannelli, credo sia abbastanza ovvio, rappresentano la parte più importante dellintero impianto – oltre ad essere la più visibile. La loro funzione è essenziale: catturano l’energia solare, convertendola in energia elettrica. Ed è qui che entra in gioco linverter. Questo piccolo oggetto, infatti, permette la conversione della corrente, raccolta dai pannelli, da continua ad alternata.

Parlando di modelli, invece, il discorso si complica un po’. In commercio, ne esistono davvero tantissime tipologie, e incappare in un malaffare è facile. Tra i più diffusi, troviamo sicuramente i pannelli monocristallini e quelli policristallini. I primi, più efficienti, i secondi, invece, nettamente più economici. Puoi avventurarti anche nel mondo dei pannelli a film sottile e a concentrazione, ma essendo dei prodotti ancora nuovi, hanno dei prezzi piuttosto alti, indicati più per un uso industriale o commerciale.

Ora che conosci un po’ di più l’argomento, vediamo se ti conviene installare un impianto fotovoltaico in casa tua.

Quando conviene installare un impianto fotovoltaico?

Per rispondere a questa domanda, è necessario considerare diversi fattori. Sicuramente, la posizione della tua casa incide parecchio sul rendimento energetico, e di conseguenza sulla impossibilità di ricevere elettricità, esclusivamente, dal tuo inverter.

Altro fattore determinante: un impianto fotovoltaico non ha un costo irrisorio e, purtroppo, gli incentivi previsti (parlando per l’Italia) sono abbondantemente scaduti, dal luglio 2013.

C’è da dire, comunque, che l’autosostentamento energetico inciderebbe, in maniera positiva, sulla bolletta della luce, ripagando il tuo investimento. In media, un buon impianto fotovoltaico si ripaga in 48 anni. Per buono, intendo un impianto realizzato da una ditta competente e specializzata. Sapevi che tutto l’iter burocratico, (permessi, atti edilizi, ecc.) viene preso a carico dalla ditta che svolgerà i lavori? Ecco, in questi casi, affidarsi a dei professionisti può evitarti parecchie seccature.

Quindi, in sostanza, il fotovoltaico conviene realmente? Per rispondere dobbiamo parlare di detrazioni fiscali.

Fotovoltaico e detrazioni fiscali

Ti ho detto che gli incentivi sono finiti, ma non le agevolazioni fiscali. In Italia, ad esempio, è possibile usufruire di una detrazione fiscale, dalla dichiarazione dei redditi del 50%, su un importo di massimo 96.000 euro (la detrazione viene dilazionata in dieci rate annuali).

Inoltre, sempre parlando del territorio Italiano, se devi sostituire i tuoi vecchi tetti in eternit o amianto, con dei pannelli fotovoltaici, puoi usufruire, di una detrazione ulteriore, prevista dalla Legge di Stabilità 2016, pari al 50%. La bonifica dell’amianto è una cosa seria, ed è giusto aiutare la popolazione a cambiare abitudini, oltre che prendere provvedimenti. Per legge, infatti, se hai un tetto in eternit o in amianto, devi comunque sostituirlo. Tanto vale – finanze permettendo – rivoluzionare in toto il tuo stile di vita, e adottare il fotovoltaico.

Dove puoi installare il tuo impianto fotovoltaico?

uomini durante installazione pannelli fotovoltaici

Ora che conosci, anche, le eventuali detrazioni fiscali a cui puoi ricorrere, devi sapere se puoi installare un impianto fotovoltaico. I pannelli puoi posizionarli su qualsiasi superficie esterna di casa tua. Naturalmente, se abiti in un condominio il discorso è differente, ma se hai una casa indipendente, puoi optare tranquillamente per il tetto. A patto che si rispettino alcuni criteri, come:

  • la quantità di spazio a tua disposizione (ogni pannello occupa, in media, una superficie di 10x10cm)
  • linclinazione dei pannelli deve essere tra i 10° e i 35°
  • la superficie dei pannelli deve essere rivolta verso sud, sud-est, o sud-ovest (questo garantisce una migliore esposizione ai raggi del Sole)
  • lassenza di camini, alberi, e altri elementi che possano ledere leffettiva esposizione
  • una botola e una scala motorizzata da soffitta, per accedere al soffitto dove hai installato l’impianto fotovoltaico

Sull’ultimo punto, vorrei precisare che per legge, eventuali lavori di manutenzione devono essere svolti in assoluta sicurezza. Per questa ragione, la scala motorizzata non è un optional.

Impianto fotovoltaico: una scelta di vita

Questo piccolo excursus sui pannelli fotovoltaici termina qui. Spero di averti chiarito le idee su un argomento ancora poco trattato. Dovremmo utilizzarlo di più, sempre secondo i nostri reali bisogni e disponibilità economiche. Discorso differente se parliamo dell’Europa, dove l’interesse verso le forme di energia alternative è più diffuso.

Perché se ci pensi, si tratta di attenzione. Di attenzione nei confronti dell’ambiente; di attenzione verso il proprio conto in banca; di attenzione verso il prossimo.

Se anche tu, hai scelto di cambiare vita, e installare un impianto fotovoltaico, per la scala motorizzata, richiedi un preventivo gratuito a FGM Scale, leader nella progettazione e nella realizzazione di scale retrattili, e inizia a costruire i primi gradini verso la tua indipendenza energetica.

Scegli la scala che fa per te »

Share with your friends










Inviare
WordPress Image Lightbox Plugin